Clint Eastwood, American Sniper: il primo trailer

Clint Eastwood, American Sniper: primo trailer

Finalmente è apparso online il primo trailer di American Sniper, nuovo film dell’instancabile e intramontabile Clint Eastwood. Sulle prime, in realtà, alla regia era stato chiamato Steven Spielberg; poi è subentrato Eastwood e, per molti, è stato meglio così. Superata la fase della pre-produzione, un po’ sofferta, la macchina s’è messa in moto senza più fermarsi. Il progetto relativo a questo film è nato grazie alla passione di Bradley Cooper per la storia vera di Chris Kyle, il cecchino dei Navy Seals più efficiente e temibile della storia americana che fra il 1999 e il 2009 ha battuto il record di uccisioni per un militare nella storia degli Stati Uniti: ben 250. I nemici lo chiamavano The devil (Il diavolo) e i compagni The legend (La leggenda), il che è tutto dire. Poi, per una beffa del destino, è stato ucciso in un poligono di tiro nel febbraio 2013 da un ex marines, il 25enne Eddie Routh, affetto da un disturbo post-traumatico da stress (Ptsd). Una patologia che colpisce molti veterani di guerra e di cui anche Kyle era rimasto vittima qualche tempo prima, riuscendo però a venirne fuori al contrario del suo assassino.

La pellicola diretta da Eastwood si basa sull’autobiografia che l’ex militare ha scritto insieme a Scott McEwen e Jim DeFelicen (titolo: American Sniper: The Autobiography of the Most Lethal Sniper in U.S. Military History), in America l’uscita è fissata per il giorno di Natale mentre in Italia arriverà il primo gennaio 2015 distribuito da Warner Bros.

Dopo il musical Jersey Boys, che non ha riscosso il “solito” successo, Clint Eastwood torna dunque a cimentarsi con i racconti che gli riescono meglio: storie dure, piene di spigoli, intense, che possono anche far male. Storie di corpi e anime, di sapori forti e vite estreme. Sicuramente punta all’Oscar. Cooper è anche produttore mentre la protagonista femminile è Sienna Miller nel ruolo di Taya Renae Kyle, la moglie del celebre cecchino. Ecco il primo trailer, dunque: