Beverly Hills Cop 4, Eddie Murphy: “Il terzo era spazzatura…”

La conferma del quarto capitolo di Beverly Hills Cop è arrivata praticamente due anni fa, eppure fino ad oggi il progetto ancora non ha visto luce. Il protagonista storico Eddie Murphy ha confidato di essere disponibile a tornare a vestire i panni del mitico Axel Foley, ma solo con una sceneggiatura valida. Anche perché il terzo film della saga, che risale all’ormai lontano 1994, non ha convinto tanto l’attore. Le sue parole nei confronti di quella pellicola non sono proprio delle migliori: “Il terzo film era spazzatura – ha ammesso a Collider – Quando viaggio in giro per il mondo la gente mi ferma e mi dice ‘Hey, Axel Foley’. Mi identificano in quel ruolo”. Proprio per questo motivo non bisogna sbagliare.

“Non dobbiamo riunirci – ha continuato – solo per intascare un assegno. Sinceramente non ho bisogno di questo”. Murphy vuole essere convinto prima di iniziare a girare, quindi per le riprese bisogna aspettare ancora un po’. Il prodotto deve essere perfetto. L’unica cosa certa è che la maggior parte delle scene verrà girata a Detroit. Secondo alcune indiscrezioni la pellicola sarà diretta da Brett Ratner e prodotta da Jerry Bruckheimer. La data prevista d’uscita è per il 25 marzo 2016. Rispetteranno davvero i tempi oppure slitterà?

L’attore non ha tutti i torti. Beverly Hills Cop III – Un piedipiatti a Beverly Hills III è stato molto criticato in particolar modo per l’esclusione di alcuni personaggi fondamentali come Ronny Cox (Andrew Bogomil), John Ashton (John Taggart) e Paul Raiser (Jeffrey Friedman). Inoltre non sono stati coinvolti nemmeno i produttori originali Jerry Bruckheimer e Don Simpson. Per concludere alcuni giudizi negativi sono arrivati a causa del genere della pellicola. Troppa commedia. Poca azione. Pathos inesistente. Meglio allora prendersela con calma. Certo che sono passati oltre vent’anni dall’ultimo film. E’ arrivato il momento di tornare sul grande schermo.

Foto by Facebook

Impostazioni privacy