Shia LaBeouf nel cast di American Honey: dirige Andrea Arnold

L’attore e regista Shia LaBeouf è entrato a far parte del cast di American Honey film dell’inglese Andrea Arnold. La pellicola prende ispirazione da un articolo pubblicato sul New York Times dedicato alle condizioni di vita dei venditori ambulanti e racconta le giornate frenetiche di una venditrice di abbonamenti per riviste che gira il Paese, tra feste non proprio legali e amori dissoluti. A quanto pare, da quanto riportato da Hollywood Reporter, i toni saranno quelli di un romanzo di formazione, un po’ come il Quasi famosi di Cameron Crowe.

Shia LaBeouf, noto per la saga Transformers è per aver recitato in Nymphomaniac, il discusso film del regista Lars Von Trier, ha preso parte anche al film Fury di David Ayer con Brad Pitt, di cui l’uscita è prevista per il prossimo 3 giugno. Conosciuto anche per il suo carattere ribelle e controverso, ha avuto diversi problemi legali. Lo scorso anno, infatti, è stato arrestato (non per la prima volta) durante una replica di Cabaret allo Studio 54 di Broadway. Al primo atto l’attore infastidì gli spettatori in sala fumando una sigaretta. Fu portato via in manette dal teatro e accusato di oltraggio al pubblico ufficiale.

Andrea Arnold, invece, torna al cinema dopo Wuthering Heights del 2011 e, poiché il personaggio principale del suo film, di cui ha scritto anche la sceneggiatura, dovrebbe essere di sesso femminile è molto probabile che LaBeouf avrà un ruolo da coprotagonista, mentre l’attrice principale ancora non è stata scelta. Pare che, inoltre, la regista britannica potrebbe optare per un volto poco conosciuto, un po’ come aveva fatto per un suo lavoro precedente, Fish Tank, nel quale al più noto Michael Fassbender era stata affiancata la “debuttante” Katie Jarvis. Mentre si compone il cast, dunque, la data di inizio riprese di American Honey non è ancora stata fissata, anche se c’è chi giura che saranno questa estate. Non resta che attendere.

Foto by Facebook

Impostazioni privacy