Fury, il trailer italiano: “La guerra non è finita. I morti non sono finiti”

Se credi che non possa andare peggio, ti sbagli: lo farà“. “La guerra non è finita. I morti non sono finiti“, “Non affezionarti a nessuno“: eccolo, Brad Pitt, nell’atteso trailer italiano di Fury. Eccolo con la divisa, con lo sguardo indurito, con il corpo teso e nervoso. Eccolo col viso annerito, eccolo muoversi nell’incubo della guerra. Che sarà pure fittizia, ma comunque fa effetto. Il film di David Ayer (che firma anche la sceneggiatura) arriverà in Italia mercoledì 3 giugno, nel cast anche Shia LaBoeuf e Logan Lerman. In realtà avrebbe dovuto essere nelle sale nostrane dallo scorso 29 gennaio distribuito da Moviemax, ma la società di distribuzione ha dichiarato fallimento, la release è saltata e in un secondo momento la pellicola è stata messa in vendita dal curatore fallimentare. Quindi rilevata da Leone Film Group. A distribuirla sarà Lucky Red, la società presieduta da Andrea Occhipinti, grazie a un recente accordo stipulato fra le due parti.

Fury è ambientato nell’aprile del 29145. “Mentre gli alleati sferrano l’attacco decisivo in Europa – si legge nella sinossi ufficiale – il sergente dell’esercito americano Don Collier, da tutti chiamato ‘Wardaddy’ (Brad Pitt), guida un’unità di cinque soldati in una missione mortale dietro le linee nemiche a bordo di un carro armato Sherman (chiamato, appunto, ‘Fury’). Una missione temeraria ed eroica nel cuore della Germania nazista, ormai al collasso. In inferiorità numerica, disarmati e con una recluta giovane e inesperta nel plotone, Wardaddy e i suoi uomini dovranno ricorrere a tutto il proprio coraggio e alla propria arguzia per sopravvivere agli orrori della guerra“.

Fury è stato realizzato con un budget pari a ottanta milioni di dollari. Gli incassi saranno all’altezza della situazione?

Foto by Youtube

Impostazioni privacy