Concussion, Will Smith nel trailer del dramma sul football: è lui il medico che ha sfidato la Nfl

Si chiama Concussion ed è il film scritto e diretto da Peter Landesman e interpretato da Will Smith di cui la Sony Pictures ha da poco rilasciato il nuovo trailer. Concussion è un dramma sportivo atteso negli Stati Uniti, poiché la vicenda raccontata affronta un tema molto sentito nel Paese: quello dei possibili danni causati dallo sport nazionale, il football. Danni che la lega, la Nfl, ha sempre tentato di minimizzare e che ancora oggi sono motivo di discordia e hanno innescato diverse polemiche in patria.

La pellicola, infatti, è basata sulla storia vera del dottor Bennet Omalu (Will Smith appunto), il neuropatologo di origini nigeriane che ha scoperto l’encefalopatia traumatica cronica (cioè la Cte), un disturbo degenerativo del cervello causato da ripetuti colpi alla testa derivanti dal gioco del football. Mentre Omalu cerca di portare la scoperta al grande pubblico per far conoscere i rischi di quello che non è solo un “gioco”, la sua ricerca si scontra con il dramma umano degli atleti colpiti dalla patologia e con gli interessi politici, culturali e societari che alimentano il business dello sport.

Insieme a Smith, nel cast ci sono anche Alec Baldwin, Luke Wilson, Gugu Mbatha-Raw, Arliss Howard, Paul Reiser, David Morse e Albert Brooks. La sceneggiatura del film è basata in parte su di un articolo di Jeanne Marie Laskas del 2009 uscito sulla rivista GQ che si intitolava Game Brain. Concussion è prodotto da Ridley Scott, Giannina Facio, David Wolthoff, Larry Shuman ed Elizabeth Cantillon. E non solo, perché il team di Landesman comprende anche David Crockett e Michael Schaefer come produttori esecutivi, Salvatore Totino come direttore della fotografia, David Crank come scenografo, la costumista Dayna Pink e il pluripremiato editor William Goldenberg. Il film arriverà in America a Natale, mentre non è ancora stata resa nota la data d’uscita italiana.

Foto by Facebook

Impostazioni privacy