Michael J. Fox sta perdendo la sua battaglia contro il Parkinson

Secondo il giornale Radar online Michael J. Fox sta perdendo la sua battaglia contro il Parkinson. L’attore avrebbe perso l’uso del linguaggio e le sue condizioni sono gravi.

La speranza è che Radar online, un sito che si occupa di scandali abbia esagerato come al suo solito. Da quanto riporta il giornale le condizioni di Michael J. Fox si sono aggravate. Il protagonista di Ritorno al Futuro, malato dal 1990 di Parkinson, non riesce più ad articolare le parole e avrebbe il piede sinistro insensibile, tanto da costringerlo a trascinarlo.

Il Parkinson è una malattia degenerativa e da subito la diagnosi si Michael non era stata buona. Ora Fox ha 55 anni e entro i 60 potrebbe perdere del tutto l’uso degli arti inferiori. Nell’ultimo periodo sono state sempre più rare le sue apparizioni in pubblico. L’ultima lo scorso febbraio insieme alla moglie Tracy Pollan, dove solamente per entrare e uscire dall’auto aveva avuto bisogno dell’aiuto di più persone. “È stato straziante. Il coraggio di Michael non conosce limiti. Ma, man mano che la malattia prende il sopravvento sul suo corpo, lui si rende sempre più conto che sta per perdere la sua battaglia. Michael vede ogni giorno come un dono – ha proseguito – ma anche come un’opportunità per aiutare altri malati.”

Queste le parole di un suo caro amico. Nonostante la malattia, Fox non ha smesso di aiutare gli altri malati, la sua Fondazione Michael J. Fox, continua lo studio sulla ricerca per una cura al Parkinson, ma per ora non si sono novità. La malattia rimane ancora un mistero. In una rara intervista del 2012 l’attore ha dichiarato: “Non guardo alla vita come a una battaglia o a una lotta. So accettare. Dico “vivere con” e “lavorare con” il Parkinson“. Per Michael e per tutti gli altri malati, ogni giorno è un ostacolo da superare, una sfida da compiere contro un corpo che non risponde più ai tuoi comandi.

Photo Credits: Twitter

Impostazioni privacy