Fuga da Reuma Park: il nuovo film di Aldo, Giovanni e Giacomo [VIDEO]

“Fuga da Reuma Park” è il nuovo film di Aldo, Giovanni e Giacomo, arriverà nelle sale cinematografiche di tutta l’italia dal 15 Dicembre. Siete pronti a ridere?

Quest’anno il simpaticissimo trio composto da Aldo, Giovanni e Giacomo compie 25 anni di carriera e per festeggiare l’occasione faranno uscire il loro primo libro e l’ultimo film, finito di girare da poco. Distribuito da Medusa e diretto dal trio, con Morgan Bertacca, vede nel cast Silvana Fallisi oltre alla partecipazione straordinaria di Ficarra e Picone. Le musiche sono di Mauro Pagani. Nel film ci sono tutti gli ingredienti di successo che hanno reso famoso il trio: la comicità quasi surreale ed i personaggi stralunati e paradossali.

In “Fuga da Reuma Park” non siamo più sulla terra ma sul pianeta AG&G tra 30 anni. Quì tutto può accadere. Non è un giorno qualsiasi, è la Vigilia di Natale, il giorno più magico dell’anno e siamo al Reuma Park, una specie di casa di riposo costruita in un vecchio luna park. Qui le attrazioni ancora funzionano e sono a disposizione degli ospiti anche se, in verità, c’è poco da divertirsi: Reuma Park somiglia più ad un carcere di massima sicurezza, con tanto di cecchini che sorvegliano l’uscita e se provi a scappare ti sparano, che ad una casa di riposo per anziani. Giacomo è in sedia a rotelle, attaccato alla flebo di Barbera e gira con una pistola giocattolo. Giovanni parla con i piccioni ed ha perso la memoria ma non la passione per le infermiere procaci. Aldo viene abbandonato dai figli, che sarebbero Ficarra e Picone, proprio la mattina di Natale.

reumapark-keyart_35x50cm_v2_2010_mw

Come in un vero carcere non manca l’aguzzino, nelle vesti di Ludmilla, la terribile infermiera russa taglia xxl. Per nulla impauriti dall’atmosfera lugubre, la notte di Natale gli ospiti festeggiano con musica, tombolata e panettone ed anche invitati a sorpresa, mettendo poi in atto una fuga a suon di petardi. Siamo sul pianeta AG&G e qui tutto può accadere, anche imboccare i Navigli di Milano ed arrivare a Rio de Janeiro.

Photo credits Facebook

Impostazioni privacy