Mr. Robot è su Italia 1 dal 15 novembre

La serie rivoluzionaria Mr Robot arriva finalmente in chiaro il 15 novembre su Italia 1 a partire dalle 00.30. Per i contenuti un po’ forti è stata scelta la terza serata come fascia oraria di trasmissione. 

Mr Robot finalmente arriva in chiaro su Italia 1, certo la fascia oraria non è delle più comode perchè si tratta della terza serata, infatti la serie rivoluzionaria andrà in onda dopo Le Iene a partire dalle 00.30 e verranno mandati in onda due episodi. Dopo essere stata solo ad appannaggio  di Mediaset Premium, finalmente tutti gli spettatori potranno godersi questa serie che, a detta di molti critici televisivi,  è una delle più belle che ci siano in questo periodo. Ovviamente per la prima puntata del 15 novembre verrà mandato in onda il pilot che porta la firma del regista di Uomini che odiano le donne, Niels Arden Oplev. Come molti sapranno Mr. Robot parla della storia di Elliot Anderson, informatico newyorkese che oltre a soffrire di depressione, sociopatia ed essere dipendente dalla morfina, è uno stalker informatico che spesso funge da giustiziere del web attraverso la sua seconda professione: l’hacker.

mr-robot-2
Ovviamente stiamo parlando di un personaggio piuttosto complesso: Elliot tratta le persone come computer e soffre spessissimo di disturbi paranoici e di allucinazioni. Il giovane però viene avvicinato dal leader di un gruppo di anarco –  insurrezionalisti guidati da Mr. Robot e decide di entrare a far parte dell’organizzazione di ribelli che si vogliono opporre al potere delle banche e delle multinazionali, disinnescando l’ordinamento mondiale vigente. Per convincere il giovane a unirsi alla causa, Mr. Robot dichiara di voler causare il fallimento della multinazionale E Corp, ritenuta responsabile di un disastro ambientale che ha causato la morte del padre di Elliot e di altre centinaia di persone. La E Corp, identificata in seguito come “Evil Corp” (multinazionale malvagia) dal protagonista, è il cliente principale della Allsafe e per il quale Elliot sarà nominato supervisore della sicurezza informatica.

Credits photo : Facebook

Impostazioni privacy