Un passo dal cielo 3: Pietro finisce nei guai

Ieri, giovedì 8 gennaio, su Rai Uno è andata in onda la prima puntata della terza stagione di Un passo dal cielo che ha conquistato ben 7.619.000 spettatori pari al 28.62 per cento di share. Eccoci di nuovo a seguire le avventure di Pietro (Terence Hill): nella seconda serie ha salvato Natasha (Caterina Shula) da un brutto giro di prostituzione, nel quale era stata coinvolta. La ragazza però non è tranquilla, perché scopre che il figlio Eugenj che credeva morto, in realtà è vivo ed è stato adottato illegalmente. Per questo motivo si mette sulle sue tracce, ma quando Pietro e Vincenzo (Enrico Ianniello) scoprono che è scappata, la cercano e trovano proprio il cadavere dell’uomo che ha svelato a Natasha che il suo bambino è ancora in vita. Inizialmente i due pensano che sia stata proprio lei ad ucciderlo, ma in realtà non è così.

Nel frattempo a San Candido arriva la bellissima Eva (Rocio Munoz Morales), una modella spagnola costretta ai servizi sociali perché condannata per evasione fiscale. Il commissario rimane profondamente affascinato e pensa di poter ricominciare dopo che Silvia (Gaia Bermani Amaral) è partita e lo ha lasciato per sempre. Intanto la figlia Chiara (Claudia Gaffuri) ha deciso di sposarsi con il fidanzato Giorgio (Gabriele Rossi), ma non sa come dare questo annuncio al padre. La disabile ha trovato lavoro come aiuto cuoco in un ristorante guidato dallo chef Karl Reuter (Giovanni Scifoni). Lui non è l’unica new entry del Paese: c’è anche Tommaso Belli (Tommaso Ramenghi), un nuovo forestale dall’aria misteriosa.

Sarà proprio quest’ultimo ad aiutare Pietro a ritrovare Natasha insieme al suo piccolo. Alcuni malviventi però rapiscono madre e figlio: la prima viene solo ferita, mentre il secondo viene portato via. Nella colluttazione Pietro uccide uno dei due sequestratori, così viene sospeso dal servizio ed indagato per omicidio colposo. Come farà adesso a cercare Eugenj in pace? La seconda puntata della fiction andrà in onda giovedì 15 gennaio.

Foto by Facebook

Impostazioni privacy