Mena: Tom Cruise diventa extralarge per il nuovo film

Nel film Mena Tom Cruise sarà Barry Seal, il trafficante americano che ha voltato le spalle ai cartelli della droga dell’america latina per arruolarsi nelle fila della DEA e della CIA. La pellicola è l’adattamento cinematografico di una storia vera e Tom (Syracuse, New York, 1962), passata la cinquantina, vuole immedesimarsi talmente tanto nel ruolo che ha già annunciato di volere guadagnare peso, anche se sarà difficile raggiungere la stazza di Barry Seal, che negli anni ’80 – epoca in cui si colloca il film – era arrivato a pesare 140 chili. Non sarà facile per Tom Cruise ingrassare per interpretare un antieroe molto diverso dai suoi ruoli più famosi a cui ha abituato il pubblico.

Tom Cruise è ancora ancora impegnato nei panni di Ethan Hunt sul set di Mission: Impossible 5 (nelle sale dal mese di dicembre) e si prospetta un 2015 denso per l’attore che non intende togliere il piede dall’acceleratore. La regia di Mena era stata assegnata a Ron Howard, già dietro la macchina da presa di A Beautiful Mind (2001) e Il codice da Vinci (2006) per poi essere affidata, dopo un ripensamento del Richie Cunnigham di Happy Days, a quel Doug Liman che con Tom Cruise ha già lavorato in Edge of Tomorrow (2014), film che proprio in questa settimana è nel palinsesto televisivo dell’emittente americana HBO.

TOP GUN 2, TOM CRUISE ANCORA PROTAGONISTA

La trama è ancora top secret ma di certo non risparmierà né colpi di scena né ambientazioni thriller, con Tom Cruise meno impegnato in scene a cui deve dedicare tutte le sue capacità atletiche e più dedito alla recitazione, la Universal Pictures e la Corss Creek – che producono e distribuiscono il film – credono talmente tanto in questa nuova avventura da avere comprato i diritti della sceneggiatura per un milione di dollari. Il titolo del film richiama la cittadina dell’Arkansas (abitata da poco meno di 6mila persone) in cui Seal concepiva e organizzava i suoi traffici, stroncati dalle autorità americane nel 1984. La sua collaborazione con le forze dell’ordine ha permesso l’arresto e la condanna di molti militanti del narcotraffico.

(Foto by Facebook)

 

 

Impostazioni privacy