Sfida al cielo – La narcotici 2: i poliziotti antidroga tornano in azione

Lunedì 23 febbraio, su Raiuno in prima serata, dopo annunci e smentite, la squadra di poliziotti antidroga de La narcotici torna finalmente in azione. Sfida al cielo – La narcotici 2, questo il nome della seconda stagione della fiction, è firmata ancora una volta dal regista Michele Soavi e vede tra i protagonisti Stefano Dionisi, Raffaella Rea, Gedeon Burkhard, Alina Nedelea, Libero De Rienzo, Sergio Friscia, Valentino Campitelli e Denis Fasolo.

Il commissario Daria Lucenteha detto Raffaella Rea a Rai.tv – è una poliziotta ma prima di tutto una donna, un’amica, una madre e una moglie. Spero di essere riuscita a trasmettere tutti gli aspetti del mio personaggio: la sua forza, la sua complessità e, allo stesso tempo, la sua fragilità“.

Tra le new entry Alessandro Sperduti (qua l’intervista di Velvet Cinema), Eleonora Sergio nei panni di Evil, la nuova antagonista della fiction, e Caterina Shulha (fidanzata di Sperduti). Al debutto anche Manuele Labate (ovvero Alberto di Un medico in famiglia) che interpreta il fratello di Jacopo Troiani, nel cast anche della precedente produzione.

Il successo della serie secondo me dipende dal fatto che era molto riferito ai giovani, soprattutto per le tematiche affrontate che sono quelle che i ragazzi vivono tutti i giorniracconta Stefano Dionisi, sempre a Rai.tv – Per quanto riguarda il mio personaggio, sono stato arrestato nella prima stagione e ora faccio “l’uomo divano” o, meglio, continuo a gestire il mio narcotraffico dal carcere. Ci sono bande rivali che tentano di assumere il controllo in mia assenza. Ma non sarà affatto facile per loro“.

E se nella prima stagione il tema era la lotta tra le gang per il dominio sullo spaccio di droga a Roma, in queste nuovissime 6 puntate (12 episodi in tutto) i criminali sono ancora più inseriti nella cosiddetta “buona società” e non sarà affatto facile né individuarli né arrestarli. I “cattivi” stavolta sono personaggi eruditi e consapevoli, che rappresentano un alto livello di corruzione dell’apparato sociale.

Foto by Facebook

Impostazioni privacy