Natalie Portman in “Annihilation”, il nuovo horror gotico di Alex Garland

Svelato il nuovo film di Natalie Portman: infatti, secondo quanto riportato da The Hollywood Reporter dovrebbe essere lei la protagonista di Annihilation di Alex Garland, famoso sceneggiatore che ha esordito alla regia quest’anno con Ex Machina. La pellicola, una sorta di horror gotico ambientato nel futuro, sarà prodotta dalla Paramount Pictures ed è un adattamento cinematografico del primo romanzo della trilogia Southern Reach scritta da Jeff VanderMeer e che comprende anche Authority e Acceptance.

La trama del libro racconta di 4 persone (un biologo, un antropologo, uno psicologo e un supervisore) in visita a una non bene identificata area abbandonata e isolata da ogni forma di civiltà. Ma non è la prima volta che un gruppo di studiosi vi arriva: infatti, le undici spedizioni precedenti sono tutte finite in modo orribile. Accanto alla Portman potrebbero esserci anche Julianne Moore o Tilda Swinton. Tuttavia, pare che la Paramount sia intenzionata ad aspettare una risposta sicura dalla stella nata a Gerusalemme (e che oggi ama definirsi “cittadina di Parigi”) prima di procedere con ulteriori selezioni per il cast.

Un nuovo progetto, quindi, ma anche un ottimo momento per quanto riguarda la vita privata per l’ex bambina prodigio che ha esordito sul grande schermo a soli 13 anni in Léon di Luc Besson. Sposata con il ballerino e coreografo Benjamin Millepied (la scintilla è scoccata sul set de Il cigno nero, film per il quale la Portman ha anche vinto l’Oscar) i due hanno un figlio, Aleph, che a giugno compirà 4 anni. Di recente, sempre a The Hollywood Reporter, la Portman ha svelato il segreto del loro matrimonio: non smettere mai di impegnarsi. “Le delusioni e le incomprensioni sono sempre in agguato – ha detto – È come trovarsi ogni giorno davanti a una persona che ti osserva costantemente, come guardarsi allo specchio. La sfida è riuscire a essere la persona migliore che puoi essere“.

Foto by Facebook

Impostazioni privacy