Empire, Marisa Tomei nel cast della seconda stagione: sarà una ricca imprenditrice lesbica

Dopo lo straordinario successo ottenuto con i primi dodici episodi, Empire è una tra le serie più attese della prossima stagione televisiva. Immediatamente rinnovato per un secondo ciclo, che in America andrà in onda a partire dal 23 settembre (mentre il pubblico italiano dovrà aspettare i primi mesi del 2016 per vedere le 18 nuove puntate), lo show della Fox potrà far affidamento su un cast ancora più prestigioso. Dopo l’ingresso tra gli attori principali di Adam Rodriguez, ex detective in CSI: Miami e sul grande schermo tra gli spogliarellisti di Magic Mike XXL, la produzione ha annunciato di aver messo sotto contratto Marisa Tomei, premio Oscar da giovanissima per il film Mio cugino Vincenzo e tornata alla ribalta grazie alla sua intensa interpretazione in The Wrestler.

Mentre il ruolo che ricoprirà all’interno del telefilm Rodriguez sarà quello di Lax Delgado, un promoter che si occupa di concerti ed esperto tanto nel campo dell’intrattenimento quanto in quello degli imbrogli, l’attrice vestirà i panni di Mimi Whiteman, un’esigente imprenditrice miliardaria coinvolta nelle questioni della famiglia Lyon, grande appassionata di alta moda, trend social, musica hip-hop e belle donne, essendo lesbica. Per la Tomei si tratta di un ritorno alle serie tv dopo il ruolo interpretato nel 2006 in Rescue Me e prossimamente sarà anche Gloria Steinem nella miniserie targata HBO Ms, incentrata sulla vita della giornalista e attivista femminista.

Secondo le prime indiscrezioni sulla nuova stagione di Empire, le due new entry lotteranno per avere un posto nel letto al fianco della protagonista Cookie, interpretata da Taraji P. Henson (nota anche grazie alla serie Person of Interest). Tutto questo alle spalle del capofamiglia Lucious Lyon (Terrence Howard), impegnato nella difficile scelta del suo erede nel campo degli affari, con i tre figli Andre, Jamal e Hakeem, che si danno battaglia tra colpi di scena e stravolgimenti repentini che terranno inchiodati i telespettatori sulle loro poltrone di casa.

Foto by Facebook

Impostazioni privacy