20.000 leghe sotto i mari: Bryan Singer dietro la macchina da presa per il kolossal

È il mio 50° compleanno (ouch) e ho appena concluso gli ultimi ritocchi alla sceneggiatura per il mio prossimo film. Una storia che volevo raccontare fin dall’infanzia. Prometto che sarà un’avventura epica ed emozionante per tutte le età! Un’avventura molto cara al mio cuore. Non abbandonerò l’universo #xmen. Sono molto entusiasta di #xmenapocalypse e oltre #julesverne #20000leaguesunderthesea #nemo“. Con questo messaggio sui social, accompagnato dall’immagine dello script, il regista Bryan Singer ha annunciato ufficialmente di essere impegnato nell’attesissima trasposizione cinematografica del capolavoro di Jules Verne, 20.000 leghe sotto i mari. Messo da parte per ora quindi il fantascientifico Uprising.

Considerato uno dei grandi classici della letteratura, il romanzo sarebbe dovuto divenire un film già nel 2009 prodotto e distribuito dalla Disney e per la regia si parlava di David Fincher, ma il progetto non partì mai per gli impegni dell’autore e problemi economici. A distanza di sei anni è passato in mano alla 20th Century Fox che lo ha proposto immediatamente al “papà” degli X-Men cinematografici, il quale ha accettato con entusiasmo e si è messo a lavorare in gran segreto. Poco o nulla infatti era trapelato di questo ambizioso progetto fino ad adesso, con l’annuncio di Bryan Singer in occasione del proprio compleanno. Inoltre, grazie all’immagine si scopre che lo script è firmato da Rick Sordelet e Dan Studney, con quest’ultimo che ha già collaborato con il regista nello sfortunato Il cacciatore di Giganti.

20.000 leghe sotto i mari: Bryan Singer dietro la macchina da presa per il kolossal

Del cast invece ancora non si sa nulla, come anche della data di uscita che però difficilmente sarà fissata prima del 2017. Senza dubbio entro la fine di quest’anno emergeranno altre informazioni e anche prima i rumors sul casting. Rimane da chiedersi se Singer riuscirà a far dimenticare il classico del 1954, vincitore di due premi Oscar (scenografia ed effetti speciali) e con gli straordinari Kirk Douglas e James Mason. Quale attore vedreste bene nella parte del Capitano Nemo, alla guida del leggendario Nautilus? Da sottolineare un’altro spoiler che emerge dal messaggio, dedicato a tutti gli amanti dell’universo dei mutanti Marvel. La saga non finirà con X-Men: Apocalypse (guarda il trailer su Velvet Cinema) e prossimamente avrà ancora il regista alla guida.

Foto by Instagram

Impostazioni privacy