Death Note: Nat Wolff sarà il protagonista della versione americana del famoso manga horror

Sono ormai cinque anni che a Hollywood si parla di un adattamento cinematografico del celebre manga horror Death Note, con il progetto che prima sembrava finito nelle mani del regista Gus Van Sant e poi in quelle di Shane Black, eppure niente da fare. Poco tempo fa, a sorpresa, la Warner Bros ha ufficializzato l’intenzione di realizzare la pellicola e che dietro la macchina da presa si sarebbe seduto Adam Wingard, meno famoso dei suoi due colleghi precedentemente in lizza, ma decisamente più avvezzo al genere del terrore. Ora è uscito anche il nome del protagonista del film, le cui riprese cominceranno la prossima primavera: si tratta del giovane e talentuoso Nat Wolff.

Star della recente commedia Città di carta (leggi la recensione su Velvet Cinema) con Cara Delevingne, l’interprete ha trovato la fama internazionale lo scorso anno con le pellicole Colpa delle stelle e Comportamenti molto… cattivi, tanto da essere additato come uno dei favoriti a vestire i panni del nuovo Spider-Man che affiancherà gli Avengers nell’Universo cinematografico della Marvel. Il ruolo del supereroe è andato poi a Tom Holland</strong>, ma già essere nella lista dei papabili ha contribuito a far crescere la sua notorietà. Prossimamente al cinema con la commedia Lo stagista inaspettato (guarda il trailer italiano su Velvet Cinema), in cui affianca Robert De Niro e Anne Hathaway, è attualmente impegnato nelle riprese di In Dubious Battle, per la regia di James Franco. Poi arriverà anche il turno di Death Note, che per la giovane star abituata alle commedie sarà senza dubbio una sfida importante.

Il fumetto nipponico da cui sono già stati tratti alcuni adattamenti giapponesi in live action e una celebre serie animata in onda su Mtv, si compone di tredici volumi ed è stato scritto da Tsugumi Ohba e disegnato da Takeshi Obata. La storia è quella del geniale liceale Light Yagami a cui viene dato il potere di vita e morte sugli altri grazie a un quaderno con cui, scrivendone il nome sopra, può decidere il destino delle persone. Dopo i primi, incidentali omicidi un detective si mette sulle sue tracce. Il lungometraggio sarà diretto come detto da Adam Wingard e prodotto da Roy Lee, Dan Lin, Jason Hoffs e Masi Oka, che si è già occupato della versione cinematografica giapponese, di cui sta per essere realizzato un sequel.

Foto by Facebook

Impostazioni privacy