Pretty Little Liars: la serie diventa un film? Intanto arriva su Premium Stories

Pretty Little Liars, serie tv statunitense a metà tra il teen drama e il giallo ideata da Marlene King e basata sull’omonima serie di libri scritta da Sara Shepard, ormai amatissima in tutto l’Occidente – Italia compresa – potrebbe diventare un film. E il film potrebbe sbarcare nelle sale dopo la settima stagione. Le indiscrezioni, in circolazione da qualche tempo, hanno trovato conferma da parte della King stessa durante un’intervista rilasciata al canale E!; protagoniste della pellicola sarebbero Ashley Benson, Shay Mitchell, Lucy Hale e Troian Bellisario. “Abbiamo alcune grandi idee – ha detto la King – su un film dedicato a Pretty Little Liars, ma non verrà realizzato subito dopo la fine della serie. Credo che ci prenderemo una piccola pausa e lasceremo che ognuno vada per la sua strada e lavori ad altri progetti. La speranza è quella di ritrovarci tutti insieme per fare qualcosa di veramente speciale“.

Intanto, domenica 10 gennaio prende il via su Premium Stories, in anteprima esclusiva e in prima serata, la sesta stagione dello show: un appuntamento che radunerà davanti al piccolo schermo un sostanzioso numero di teenagers e non solo, c’è da scommetterci. Pretty Little Liars ha fatto appassionare i giovani di tutto il mondo con i suoi drammi e i suoi misteri, tanto che si tratta di uno dei titoli seriali con più spettatori al mondo e sui social: solo su Twitter protagoniste e pagina ufficiale superano i 15 milioni di seguaci. La pagina della serie registra 3.12 milioni di followers, Lucy Hale ne colleziona 4.85, Ashley Benson 3.92, Shay Mitchell 3.07, Troian Bellisario 2.3 e Sasha Pieterse 1.49. Su Facebook la pagina della serie raggiunge 13.970.113 followers e su Instagram oltre 4 milioni di seguaci.

Ma veniamo agli sviluppi narrativi: è tempo finalmente di risposte nella serie per Aria Montgomery (Lucy Hale), Hanna Marin (Ashley Benson), Spencer Hastings (Troian Bellisario), Emily Fields (Shay Mitchell) e Alison DiLaurentis (Sasha Pieterse), cinque ragazze della cittadina di Rosewood, tormentate da anni da qualcuno di nome A. Il decimo episodio è quello decisivo, quello che ci svela il volto dell’uomo o della donna che ha perseguitato le Liars per tutto questo tempo. Arrivati alla fine della quinta stagione, grazie a un’intuizione di Spencer, è stato reso noto un nome: Charles. Che volto abbia e chi sia in realtà sono domande alle quali viene data risposta nelle prime puntate, quelle in cui Aria, Spencer, Emily, Hanna e Alison riescono, tra rivelazioni e segreti, a diplomarsi alla Rosewood High School. Questa prima parte di stagione si apre con una puntata dal titolo Che il gioco inizi, Charles e si chiude con una intitolata Fine del gioco, Charles.

Successivamente ci sarà un salto temporale di cinque anni. In scena un nuovo mistero e un nuovo cattivo: “In Pretty Little Liars – ha anticipato la King – i giochi sono finiti. Con ‘A’ alle spalle, le Liars si troveranno faccia a faccia con un nuovo e letale antagonista che ha uno scopo ben preciso, ovvero scoprire perché è morta una determinata persona e cercare vendetta sulla persona responsabile“. Due le new-entry: Sara Harvey, la ragazza rinchiusa con le Liars nella casa delle bambole, interpretata da Dre Davis, e il nuovo poliziotto e collega di Toby, Lorenzo Calderos, interpretato da Travis Winfrey. Tornano anche i genitori della cinque ragazze, tra cui l’attrice Holly Marie Combs (Streghe), mamma di Aria e Nia Peeples (Walker Texas Ranger) che interpreta Pam Fields, la mamma di Emily. Pretty Little Liars di recente ha conquistato un People’s Choice Awards per la categoria Favorite Cable Tv Drama e 5 Teen Choice Awards, uno per la categoria Choice TV Show: Drama e quattro per alcuni tra i preferiti attori della serie. Dal 2010 ad oggi ha all’attivo ben 28 Teen Choice Awards.

Foto by Ufficio stampa

Impostazioni privacy