Mai Mai Miracle, nei cinema, solo il 20 e 21 giugno [VIDEO]

Arriva nei cinema del Bel Paese con 7 anni di ritardo e per due soli giorni il film d’animazione Mai Mai Miracle, conosciuto nel Sol Levante come Mai Mai Shinko to Sennen no Mahō o in Italia con il titolo alternativo di Shinko e la Magia dei Mille Anni.

Tratto dal romanzo autobiografico Maimai Shinko della scrittrice Nobuko Takagi, Mai Mai Miracle, è un film animato giapponese prodotto da Madhouse nel 2009 e distribuito in Italia da Koch Media nelle uniche date del 20 e 21 giugno 2016. Racconta la storia di Kiiko, una ragazzina che da Tokyo si trasferisce con i genitori in un piccolo villaggio di campagna. Arrivare dalla metropoli, per Kiiko è gia un trauma, ed inserirsi nella vita del paese è ancora più difficile, fino a che incontra Shinko, una bambina dalla fervida immaginazione che nel 1955 frequenta la terza elementare e che porta una curiosa acconciatura, con uno strano ricciolo in fronte che lei chiama “il mio Mai Mai”. Con il suo aiuto la protagonista comincerà a comprendere i lenti ritmi della campagna ed apprezzarne la vita, con i suoi meravigliosi paesaggi. Tra le due crescerà una solida amicizia che aiuterà Kiiko a uscire dal guscio, anche grazie alle avventure, ambientate mille anni prima, che vivranno insieme, tra realtà e fantasia.

Il film è diretto da Sunao Katabuchi, collaboratore di Hayao Miyazaki e in seguito suo assistente nella pellicola “Kiki – Consegne a domicilio” del 1989. Tra le Opere di Katabichi, anche la trasposizione animata di Black Lagoon di cui è stato il regista. Proprio la collaborazione con Miyazaki fa si che Katabuchi si ritrovi molto delle opere del maestro, Mai Mai Miracle è quindi ricco di influenze dello Studio Ghibli: sia dal punto di vista grafico, sia per quanto riguarda la trama. Shinko e la Magia dei Mille Anni è un’opera sull’infanzia e sulla maturazione, con un’ambientazione rurale e una storia che ricorda molto i temi sviluppati da Hayao Miyazaki.

Photo Credits Facebook

Impostazioni privacy