Guardiani della Galassia 2: nuove riprese aggiuntive in corso

Quando si monta un film e il regista si rende conto che “manca qualcosa” o che alcune scene vanno rifatte sì da il via alle riprese aggiuntive. Questo sta succedendo per I Guardiani della Galassia 2.

I Guardiani della Galassia 2 necessita di riprese aggiuntive e così il cast si è riunito ancora per questa operazione che è iniziata nelle scorse ore. A darne la notizia è Karen Gilian che scrive della reunion del cast su Twitter. Guardiani della Galassia Vol. 2, racconta le nuove avventure dei Guardiani, stavolta alle prese con il mistero che avvolge le vere origini di Peter Quill. Scritto e diretto nuovamente da James Gunn, il lungometraggio  vede il ritorno dei Guardiani originali, fra cui Chris Pratt nel ruolo di Peter Quill/Star-Lord, Zoe Saldana nei panni di Gamora, Dave Bautista nella parte di Drax, Michael Rooker nel ruolo di Yondu, Karen Gillan in quello di Nebula, mentre Sean Gunn torna a interpretare Kraglin. Dalle prime immagini rilasciate possiamo vedere tutti i personaggi che sono di nuovo impegnati in battaglie di diverso genere che siano con la spada o con mezzi aerospaziali simili a dei “Caccia”, ma soprattutto troviamo l’ironia immancabile di Star-Lord e compagnia che è davvero quello che fa la differenza nel film I Guardiani della Galassia.

guardiani-della-galassia-2

L’uscita del film in Italia era stata annunciata per il mese di Aprile, ma con la questione delle riprese aggiuntive, siamo certi che si riuscirà a rispettare la data prevista? In molti attendono il ritorno dei simpatici e strambi personaggi del film e certamente potrebbero rimanere delusi da un eventuale slittamento della già lontana prima proiezione. Tuttavia non è l’unico impaccio che si sta creando intorno all’uscita del film, nella giornata del 15 novembre infatti sono usciti problemi di attribuzione di personaggi, o meglio dei loro diritti, che si dividono tra Marvel e Fox e che sono legati da contratti ferrei legati proprio all’utilizzo del nome dell’eroe. Di più non possiamo dirvi che lo spoiler è sempre in agguato.

Credits Photo: Twitter

Impostazioni privacy