Nosferatu di Robert Eggers, la data di uscita è stata fissata: 25 dicembre 2024

Robert Eggers è uno dei nuovi cavalli vincenti dell’horror internazionale, finalmente abbiamo la data di uscita del suo Nosferatu e cioè 25 dicembre 2024.

A confermare tutto è proprio la Focus Features che ha rivelato la data dell’attesissimo film. Dopo Friederich Wilhem Murnau e Werner Herzog ci prova un altro grande regista a confrontarsi col genere.

Data uscita Nosferatu
Robert Eggers torna con Nosferatu (ANSA) VelvetCinema.it

C’è grande attesa dunque per un lavoro che potrebbe rivelarsi l’ennesimo grande colpo di scena del genere a livello internazionale. Nel cast troviamo Bill Skarsgård, Willem Dafoe, Lily-Rose Depp, Nicholas Hoult, Emma Corrin e Aaron Taylor-Johnson. E basta questo per far capire che di sicuro ci troviamo di fronte a un lavoro con delle potenzialità infinite e in grado di appassionare il pubblico di tutto il mondo.

C’è curiosità per la scelta della data perché di fatto andrà a scontrarsi con tutti i film di natale con un taglio che di sicuro non sembra usuale per il periodo. In più il titolo si scontrerà anche contro un altro grande maestro del genere horror che sembra a Natale uscirà in sala, cioè Jordan Peele. Ci saranno in sala anche Sonic 3 – Il film e Mufasa: il Re Leone decisamente più adatti a un pubblico di bambini. Ma non mancheranno anche film legati al mondo della commedia o proprio storie di Natale come accade ogni anno da quando esiste il cinema.

Nosferatu, Robert Eggers pronto a tornare

Robert Eggers è pronto a tornare e a stupire ancora e stavolta lo farà con il nuovo film su Nosferatu, con la produzione che è entusiasta del suo operato. Lo capiamo dalle parole di Peter Kujawski, presidente di Focus Features, che ha specificato: “L’audace regia di Robert Eggers è sempre un dono per i fan, posso promettervi che il suo Nosferatu sarà davvero un modo unico per festeggiare il Natale“.

Robert Eggers e Nosferatu al cinema
Nosferatu al cinema, Robert Eggers il ritorno (ANSA) VelvetCinema.it

Sarà il quarto film del regista che come tutti i grandi autori non si prodiga a sfornare un lavoro dietro l’altro. Fu incredibile il suo esordio nel 2015 quando uscì The Witch, lavoro di grandissimo spessore, scritto e diretto davvero molto bene. Da quello poi è arrivato The Lighthouse un altro lavoro che ha illuminato il panorama del cinema internazionale, una buona conferma per un regista partito bene e che ha continuato meglio. Atipico e criticato è stato il terzo lavoro cioè The Northman del 2022 che ha un livello differente e anche tematiche trattate in modo diverso rispetto al passato. Vedremo cosa ci dirà il grande schermo.

Impostazioni privacy