Once Upon a Time: nella quinta stagione ci sarà una storia d’amore omossessuale

Una sola settimana divide gli appassionati dalla quinta stagione di Once Upon a Time, che promette di dare spettacolo e appassionare come e più dei precedenti anni. Dopo aver mostrato i primi minuti in anteprima e svelato alcune anticipazioni su trama, nuovi personaggi e ritorni eccellenti (ma anche la trasformazione da eroina a villain di Emma), ora è la volta di una notizia che che non mancherà di far discutere, ma allo stesso tempo è salutata come una piccola svolta fondamentale per uno show così popolare. Ad annunciarla sono ancora una volta i produttori Adam Horowitz ed Edward Kitsis, i quali, in un’intervista al sito Entertainment Weekly, hanno palesato la decisione di approfondire il rapporto tra due persone dello stesso sesso nella nuova stagione.

Il nostro pubblico è la comunità, che ci segue con molto affetto. Vorremmo potergli offrire una storia d’amore che la rifletta al meglio. Non possiamo svelarvi i personaggi coinvolti, ma come detto vorremmo che la relazione rappresentasse la società com’è oggi in tutte le sue sfumature. Quest’anno lo faremo, è importante che sia così perché è questo il mondo in cui viviamo“. A dire il vero, il tema dell’omosessualità aveva fatto il suo ingresso nella serie già nella terza stagione quando Mulan (Jamie Chung) aveva palesato i propri sentimenti per la principessa Aurora (Sarah Bolger). Al momento di dichiararsi, però, la guerriera orientale aveva scoperto che l’amata era incinta del principe e si era decisa a non dirle niente, abbandonandola tra le lacrime.

Once Upon a Time: nella quinta stagione ci sarà una storia d'amore omossessuale

Un momento molto emozionante che, data la recente affermazione dei produttori, potrebbe anche essere il preludio a qualcosa di più. Ma saranno proprio loro due a dar vita alla relazione amorosa annunciata oppure saranno altri personaggi? L’unico modo per scoprirlo è attendere le nuove puntate, che prenderanno il via il 27 Settembre negli States. Sperando non si inneschino le solite polemiche legate a una visione riduttiva e tradizionalista della sessualità, anche se il pubblico ha già dimostrato di essere maturato molto negli ultimi anni da questo punto di vista.

Foto by Facebook

Impostazioni privacy