Rocco Schiavone: riassunto e anticipazioni 7 dicembre (ultima puntata)

Rocco Schiavone ha più di prima un obiettivo. Scoprire chi è il vero mandante della morte di Adele con dei colpi destinati a lui da parte di un misterioso assassino che doveva vendicare il fratello. Da qui si ricomincia per l’ultima puntata che andrà in onda il 7 dicembre su Rai 2. 

Puntata molto dura quella di Rocco Schiavone di questo mercoledì 30 novembre 2016. Si ricomincia dal sequestro di Chiara. La ragazza percepisce qualcosa di strano e chiede al vice questore se sia stata violentata ed in un momento molto duro l’uomo si ritrova costretto a riverlarle tutto. Nel frattempo in carcere viene ucciso l’ideatore del rapimento di Chiara, Contrera. Grazie all’aiuto di Max, il fidanzato della ragazza, si riesce ad incriminare Cremonesi come uno dei mandanti dell’omicidio, aiutato anche da Amelia, una donna che stava tentando di sedurre Rocco, ma che Caterina scopre essere una escort coinvolta proprio nell’omicidio nel carcere. Tuttavia il nostro sagace investigatore è convinto che questa storia non sia finita così. Per lui a chiudere la bocca a Contrera ci sono stati altri mandanti che ad oggi non sono tra quelli che sono stati incriminati.

rocco-schiavone-2

Ma cosa succederà nell’ultima puntata? Nell’episodio del 7 dicembre che si intitola “pulizie di primavera” Rocco Schiavone si ritroverà a vedere la morte molto da vicino. La morte di Adele, la sua amica che era andata da lui per fari ingelosire il marito Sebastiano causeranno un senso di colpa ed un senso di vendetta nell’animo del vice questore nei confronti di sè stesso e dell’amico. Ovviamente tutte le sue forze saranno concentrate proprio per scoprire ed incarcerare l’assassino, ma forse Rocco Schiavone lo cercherà nel luogo sbagliato e si ritroverà a mettere in pericolo la sua stessa vita. Probabilmente rischierà molto a livello di incolumità ma sappiamo che non morirà perchè lo scrittore Manzini deve continuare a scrivere (Leggi qui l’articolo completo).

Credits photo Facebook

Impostazioni privacy