Harrison Ford sbaglia pista di atterraggio e rischia una strage

Ancora un altro incidente per l’attore hollywoodiano Harrison Ford che era alla guida dell’aereo Aviat Husky.

Secondo quanto riportato dai media americani, Harrison Ford ha rischiato di provocare un gravissimo incidente in California. Era alla guida del suo monomotore a elica Aviat Husky, quando arrivato il momento di atterrare al John Wayne Airport di Orange County (California) ha sbagliato pista e rischiato una collisione con un aereo passeggeri dell’American Airlines con a bordo circa 110 passeggeri e 6 membri dell’equipaggio. Fortunatamente l’aereo passeggeri è poi riuscito a decollare senza gravi conseguenze verso Dallas nel Texas.

La NBC informa che l’attore di Star Wars e Indiana Jones, invece di atterrare sulla pista di atterraggio è invece andato sulla pista di rullaggio violando così le norme della Federal Aviation Administration, la quale al momento ha aperto un’inchiesta anche se non ha potuto confermare che ci fosse proprio Ford alla guida. “Ma quell’aereo di linea deve essere sotto di me?” avrebbe chiesto l’attore ai controllori di linea secondo le recenti informazioni.

Harrison Ford è sempre stato un appassionato di aerei ed ha la licenza di volo dal 2005, ma non è la prima volta che causa problemi e che rischia la vita in volo; nel 1999 ha distrutto un veicolo in volo in fase di atterraggio durante un corso a Los Angeles ma fortunatamente né lui né l’istruttore hanno riportato ferite gravi. Nel 2000 fu costretto a un atterraggio di emergenza presso il Lincoln Municipal Airport in Nebraska a causa di una wind shear (cambiamento improvviso della direzione o dell’intensità del vento) mentre nel 2015 si è schiantato ferendosi con un aereo di addestramento contro un velivolo d’epoca su un campo di golf di Venice a Los Angeles. Al lavoro non sembra che lo cose cambino: durante le riprese di Star Wars Il Risveglio della Forza si è rotto una gamba a causa dello sportello del Millennium Falcon e la produzione dovette pagare 2 milioni di dollari a causa dell’incidente, che secondo l’attore poteva causargli la morte.

MZ7XMCE1-kvjE-U1100130760893573G-1024×576@LaStampa.it

Photo Credits Twitter

 
Impostazioni privacy