Stranger Things 4, il Sottosopra ritorna nelle nuove riprese

Stranger Things 4

Indubbiamente tra le serie più attese di Netflix, Stranger Things 4 continua a suscitare la curiosità dei propri fan. Dalle ultime foto che sono trapelate in rete, risulta, per la gioia degli appassionati, che le riprese stiano procedendo. Ma non è tutto. Pare infatti che la cittadina fittizia di Hawkins non si sia ancora liberata del Sottosopra (Upside Down, il famoso universo alternativo oscuro). Gli scatti trapelati nelle ultime ore mostrano infatti il paesaggio avvolto dai viticci dall’aspetto sinistro che segnalano la pericolosità della dimensione parallela.

Stranger Things 4, sarà la stagione più dark: tutte le novità

Lo scorso anno, Netflix aveva rilasciato il teaser della quarta stagione di Stranger Things annunciando che, oltre alla città di Hawkins, alcune scene sarebbero state ambientate in Russia. Questo perché il capo Hopper (David Harbour) è tenuto prigioniero proprio lì. La fittizia cittadina situata in Indiana ha dunque lasciato spazio a un’ulteriore location, anch’essa oscura e minacciosa.

A tal proposito, infatti, alcuni membri del cast si sono espressi rivelando alcuni dettagli inediti su Stranger Things 4. Gaten Matarazzo, giovane interprete di Dustin Henderson, ha difatti svelato che si tratta, secondo lui, della stagione più dark. Di un parere analogo è il collega Finn Wolfhard, famoso per il ruolo di Mike Wheeler, che ha parlato della stagione come “la più inquietante”. “Ogni stagione diventa tutto più oscuro. Davvero, dirò che con la terza stagione pensai tipo: questa è la stagione più oscura che ci sarà mai, con topi che esplodono e tutto il resto. Ma in realtà, la quarta stagione finora, è la stagione più inquietante che ci sia mai stata– queste sono state le parole della giovane star di Stranger Things, che ha affermato come ogni stagione sia sempre più “pericolosa” della precedente.

Stranger Things 4, Gaten Matarazzo parla delle difficoltà nel girare con le restrizioni

Certo, non sono mancate le difficoltà, soprattutto nel rispettare le diverse precauzioni messe in atto per via dell’emergenza sanitaria. A tal proposito, Gaten Matarazzo ha sveltato tutte le misure preventive, spiegando che bisogna tenere un’attenzione costante superiore rispetto alle stagioni scorse. Il giovane attore di Stranger Things ne ha parlato come dell'”esperienza più strana in assoluto del pianeta. Perché le riprese dello spettacolo sono già, perlopiù, in stand-by da un anno. Il set in sé è molto diverso dal solito come ci si può aspettare. Sono state prese molte precauzioni. E mi accorgo sempre che, quando siamo sul set, dobbiamo anche indossare protezioni per gli occhi, mascherine e cose del genere. E quando ci sono gli attori sul set devono rimuovere l’equipaggiamento di protezione personale per poi rimetterlo“. Insomma, sicuramente il Covid ha influito sulle riprese di Stranger Things, così come in qualsiasi altro progetto audiovisivo. Tuttavia, le parole della star possono rassicurare i fan: i lavori stanno procedendo.