Leonardo Di Caprio, spunta fuori un retroscena tremendo: “Davvero molto traumatico”

Leonardo di Caprio, attore tra i più in vista a Hollywood, ha raccontato un retroscena tremendo su un suo film: “E’ stato traumatico”.

Attore versatile e eclettico, Leonardo di Caprio vanta una carriera stimabile. Nel corso degli anni ha lavorato con colleghi di spessore e registi affermati con cui ha creato un rapporto speciale. Dopo aver interpretato il ruolo di Jack in Titanic Di Caprio è diventata una vera star d’Hollywood, e ha ricevuto numerose offerte di lavoro. In particolare l’attore si è legato a Martin Scorzese con cui ha girato varie pellicole di successo. I due hanno un rapporto professionale molto speciale tanto che Di Caprio non ha mai detto di no al regista.

Tra i film che hanno girato insieme e che hanno avuto un certo eco mediatico anche Shutter Island. Una pellicola non facile da realizzare, ma che Scorzese è riuscito a portare a termine anche grazie alla presenza di Leonardo di Caprio. In più occasioni di Caprio ha rivelato che fare Shutter Island è stata un’esperienza intensa e impegnativa dov’è stato esplorato un tema, come le malattie mentali, in un periodo in cui gli ospedali psichiatrici erano ancora chiamati “manicomi”.

Leonardo di Caprio red carpet

Leonardo di Caprio dichiarazioni inattese-foto Ansa- Velvetcinema.itL’interprete di Titanic ha poi aggiunto che prendere parte a questo progetto l’ha coinvolto in modo anche personale. In particolare gli ha fatto ricordare dei momenti del suo vissuto che aveva rimosso: “Mi ha riportato all’unica volta in cui ho ricordato davvero i miei sogni, perché di solito non li ricordo. Usavo un cerotto alla nicotina, perché cercavo di smettere di fumare, avevo degli incubi sanguinolenti di omicidi di massa, e mi svegliavo nel cuore della notte e dovevo togliermi il cerotto. Credo di aver avuto momenti del genere nel film”.

Leonardo di Caprio: “Non pensavo essere in grado di fare…”

“È stato davvero molto traumatico, e non lo dico spesso di un film. Sono andato in luoghi e ho portato alla luce cose che non pensavo di essere in grado di fare”, ha dichiarato l’attore a Parade qualche anno fa. L’attore ha un ricordo non proprio piacevole della pellicola, per la prima volta si è trovato coinvolto in un progetto in modo totalitario.

Leonardo Di Caprio e Scorzese dopo Shutter Island hanno lavorato insieme a Killer of the flower moon e il loro connubio professionale è solido. Pochi attori e registi hanno il feeling che i due artisti hanno dimostrato sul set.

Impostazioni privacy