Dal 9 aprile: “Humandroid”, “Se Dio Vuole” e “Uno, anzi due”

Questi i film in uscita giovedì 9 aprile: si comincia con Humandroid di Neill Blomkamp con Sharlto Copley, Dev Patel, Ninja, Yolandi Visser e Hugh Jackman (qui il trailer ufficiale), in programmazione in 216 sale. La storia è quella di Chappie: un piccolo robot con l’anima. Il primo e unico in grado di pensare e avere sentimenti e proprio per questo, molto pericoloso. In uscita anche White God – Sinfonia per Hagen di Kornel Mundruczo, con Zsófia Psotta, Sandor Zsoter, Lili Horváth, Szabolcs Thuróczy e Lili Monori, in programmazione in 17 sale. Ambientato nella Budapest di oggi protagonista è Lili, 13 anni, proprietaria di un cane meticcio, Hagen. Per non pagare una costosa tassa sull’animale, il padre decide di abbandonarlo in strada. Lili, sconvolta, si mette alla ricerca dell’animale.

Al cinema anche Il padre di Fatih Akin con Tahar Rahim, Sevan Stephan, Shubham Saraf, Alì Akdeniz e Zein Fakhoury, in programmazione in 26 sale. Nazaret è un sopravvissuto che ha tradito la religione e il gruppo etnico di provenienza e per questo viene condannato a morte. Per i più piccoli, arriva Oops! Ho perso l’arca…
il film d’animazione di Toby Genkel e Sean McCormack, in programmazione in 123 sale. Dave è un Nasocchione continuamente alla ricerca di nuovi luoghi dove vivere con il figlio Finny. Ma sta per arrivare il diluvio universale e lui vuole salire sull’Arca. C’è un problema, però, gli manca la certificazione.

Tra gli italiani, Se Dio Vuole di Edoardo Falcone con Marco Giallini, Alessandro Gassman, Laura Morante, Ilaria Spada ed Edoardo Pesce (leggi la recensione di Velvet Cinema), in programmazione in 341 sale. Tommaso è cardiochirurgo sposato con Carla. Hanno 2 figli: Bianca, a sua volta sposata con Gianni, e Andrea che annuncia di volersi fare prete. Ma Tommaso non è molto d’accordo con il figlio e cerca di capire il perché della sua scelta. E c’è anche L’amore non perdona di Stefano Consiglio con Ariane Ascaride, Helmi Dridi, Francesca Inaudi, Carmine Maringola e Stefania Montorsi, in programmazione 18 sale. Una donna di 60 anni, francese di nascita, vive da molto tempo in Italia, ha una figlia, un nipote e fa l’infermiera nell’ospedale della sua città. Un giorno, in corsia, conosce Mohamed, un giovane arabo di 30 anni e si innamora.

Per chi ama la commedia c’è Uno, anzi due di Francesco Pavolini con Maurizio Battista, Paola Tiziana Cruciani, Emanuele Propizio, Ninetto Davoli, Claudia Pandolfi e Veronica Corsi (qui il cast completo), in programmazione in 194 sale. Il film inizia con Maurizio, padre di famiglia ed erede di una gloriosa tradizione di baristi, che sta per buttarsi da Ponte Milvio. Quando un passante cerca di aiutarlo, lui inizia a raccontare la sua storia. Ancora commedia con La dolce arte di esistere di Pietro Reggiani con Francesca Golia, Pierpaolo Spollon, Claudia Amato, Edoardo Olivieri e Asya Pignanelli. La trama è incentrata su Roberta e Massimo, così diversi eppure simili. C’è poi Ci devo pensare di e con Francesco Albanese. Nel cast anche Barbara Tabita, Shalana Santana, Alessandro Bolide e Mariano Bruno. Davide è un trentenne che lavora come precario in un mobilificio ed è fidanzato con Alessia. Quando lei lo lascia la sua vita cambia per sempre. Per chi preferisce il dramma, invece, c’è Il Peccatore di Francesco Trudu con Valentina Sulas, Gianluca Sotgiu, Chiara Fanti, Rita Atzeni e Stefania Perda. Il film descrive l’amore di una madre per il proprio figlio, Paulo, che pur svolgendo la missione sacerdotale si innamora di Agnese, una bella e ricca ragazza del paese. E c’è, infine, Qualcosa di noi un documentario di Wilma Labate, in programmazione in 2 sale cinematografiche.

Foto by Facebook

Impostazioni privacy