The Deep Blue Good-By: Christian Bale infortunato e le riprese slittano

Non c’è pace per i divi di Hollywood. Dopo gli infortuni che hanno colpito sia Daniel Craig durante le riprese di Spectre che Johnny Depp sul set dei Pirati dei Caraibi 5, ora anche Christian Bale si è fatto male e, stando a quanto dichiarato dalla 20th Century Fox, ha deciso di rimandare le riprese di The Deep Blue Good-By, la trasposizione cinematografica dell’omonimo romanzo scritto da John D. MacDonald (tradotto in Italia con il titolo Una Tragedia Tutta Azzurra). Del cast fanno parte anche Peter Dinklage, Nicola Peltz e Rosamund Pike.

L’attore si sarebbe rotto il legamento crociato anteriore durante le riprese di The Big Short per la Paramount con Brad Pitt, Ryan Gosling e Steve Carell, e non si sa quando sarà in grado di tornare a lavorare. Inoltre, nonostante il primo ciak di The Deep Blue Good-By fosse previsto per questa estate, il premio Oscar ha fatto sapere che la gravità della ferita gli impedirà di avere una perfetta forma fisica per almeno due mesi. O, forse di più.

In realtà, secondo i bene informati, il progetto potrebbe essere addirittura saltato del tutto, anche perché Christian Bale è molto richiesto in questo ultimo periodo, e non si sa se in futuro potrà essere sempre lui a vestire i panni del protagonista Travis McGee, l’investigatore privato che vive in una barca e che viene coinvolto, anche a livello personale, dal caso di una bellissima donna bionda. Eppure, non tutti i mali vengono per nuocere. Infatti, se così fosse, il regista James Mangold a questo punto potrebbe decidere di iniziare a girare prima Wolverine 3 (anche perché per scriverlo è stato da poco assunto un nuovo sceneggiatore, Michael Green), terzo episodio della saga dedicata al mutante interpretato da Hugh Jackman.

Foto by Facebook

Impostazioni privacy