The Flash: i poteri di Cisco vengono rivelati già nella prima puntata

Al via il 6 ottobre, la seconda stagione di Flash si annuncia ancora più spettacolare della precedente (guarda il trailer su Velvet Cinema), anche grazie ai numerosi nuovi personaggi che verranno man mano introdotti. Il rischio che si corre, però, è che pensando alle new entry si finisca per dimenticarsi del gruppo centrale dello show, che invece riserverà moltissime sorprese. Dallo stesso Barry (Grant Gustin) alla sua amata Iris (Candice Patton), passando per i due giovani scienziati Caitlin e Cisco. In particolare quest’ultimo sappiamo già che avrà un futuro da supereroe, come è stato fatto intedere in una delle ultime puntate della scorsa stagione. Lo sviluppo del personaggio interpretato da Carlos Valdes sarà in realtà una parte focale delle nuove puntate e ora è stato anticipato che i suoi super poteri verranno mostrati molto prima del previsto. Ovvero proprio nella prima puntata.

Niente paura, non si tratta di voler correre troppo o anticipare i tempi per mancanze di idee: semplicemente bisogna fare i conti con gli universi paralleli, che avranno un’importanza enorme da adesso in poi, mescolando passato, presente e (possibile) futuro in un mix esplosivo. La diversa timeline tra Terra 1 (il presente) e Terra 2 (il mondo alternativo ambientato in un ipotetico futuro) verrà spiegata al meglio proprio nell’episodio d’esordio. Secondo TV Guide, il nuovo ciclo si aprirà con Central City che dedica una festa di ringraziamento a Flash, ma l’evento viene interrotto dal gigantesco criminale Atom Smasher (che può modellare la sua statura corporea quasi del doppio). Per riuscire a fermarlo, Cisco riesce a dare uno sguardo all’universo alternativo, entrato in contatto con la loro realtà a causa del wormhole creatosi nel finale della prima stagione.

Nei fumetti, questa capacità è uno dei superpoteri di Cisco, che prenderà poi l’identità di Vibe. Oltre a creare onde d’urto, il supereroe può infatti anche rilevare spaccature interdimensionali e darci una sbirciatina. Questo è il motivo per cui Cisco si è ricordato di essere stato assassinato da Harrison Wells / Eobard Thawne, nonostante Barry fosse riuscito a tornare indietro nel tempo (grazie alla super velocità) e cambiare il corso degli eventi. L’omicidio di fatto quindi non è mai esistito se non in una realtà che poi è andata distrutta, ma questo non ha impedito al giovane scienziato di avere memoria di quella timeline originale. Resta da vedere quando svilupperà le sue altre abilità e quando lo farà la sua collega Caitlin (Candice Patton), che al contrario suo, diventerà una perfida villain (ecco la foto con la sua divisa del futuro). Ma questa è un’altra storia.

Foto by Facebook

Categorie TV
Impostazioni privacy