Box office Italia: Inside Out prende il posto dei Minions nel cuore degli italiani

La Pixar fa centro ancora con lo straordinario Inside Out (leggi le parole del regista Pete Docter sul film) che dopo aver raccolto oltre 750 milioni di dollari nel mondo, superando in America perfino gli incassi dei Minions e di Fast & Furious 7, fa il pieno anche in Italia arrivando all’incredibile cifra di 6.293.197 euro nelle 723 sale a disposizione. Un risultato incredibile, salutato anche da uno degli storici registi della Disney che ha postato in suo onore un video montaggio con tutte le emozioni dei precedenti film della Pixar. Altrettanto incredibile è il cammino di un altro lungometraggio animato, Minions (guarda il trailer su Velvet Cinema), che con un altro milione in questo weekend, tocca quota 21.313.070 euro a un mese dall’uscita e consacra il primato del 2015.

In terza piazza la commedia con Enrico Brignano e Vanessa Incontrada Tutte lo vogliono (leggi la trama ufficiale del film), che delude le aspettative incassando nella sua prima settimana di programmazione appena 658.072 euro (363 cinema). Nonostante le critiche ricevute, regge il cinecomic Fantastic 4 – I Fantastici Quattro (qui il full trailer), che con altri 423.249 euro divisi in 345 sale, si porta a un totale di 1.551.489 euro in 15 giorni. Zac Efron e la modella Emily Ratajkowski sono i mattatori della comedy musicale We Are Your Friends (guarda il trailer italiano su Velvet Cinema), che al suo esordio in Italia, guadagna 293.477 euro in 200 sale. In sesta posizione il documentario Amy (ecco il trailer italiano), dedicato alla drammatica storia della cantante prematuramente scomparsa Amy Winehouse. Inizialmente previsto in sala solo due giorni, dato il successo è stato proiettato anche nel weekend in 220 cinema e ha incassato 285.983 euro, arrivando a un totale in meno di una settimana di 835.219 euro.

Box office Italia: Inside Out prende il posto dei Minions nel cuore degli italiani

Al settimo posto della classifica settimanale si piazza il thriller Escape – Colpo di Stato con Owen Wilson che alla seconda settimana di programmazione conquista poco più di 200mila euro nelle 143 sale a disposizione e raggiunge la cifra totale di 639.240 euro. Subito dietro la delicata commedia adolescenziale Città di Carta (leggi la recensione su Velvet Cinema), uscito nei cinema tre settimane fa. Distribuito ancora in 2012 sale, questo weekend ha incassato appena 167.305 euro, ma il totale di 2.747.536 è senza dubbio un ottimo risultato. Cala molto anche Meryl Streep (guarda l’attrice mentre impara a suonare la chitarra con Neil Young) e il suo Dove eravamo rimasti: ad appena due settimane dall’esordio non va oltre i 160.660 euro (199 schermi) e anche il totale, 630.341 euro, è basso rispetto alle aspettative. Chiude la Top 10 del weekend L’attesa, il film di Piero Messina applaudito a Venezia, che incassa 160 mila euro nei 143 cinema in cui è stato proiettato.

Foto by Facebook

Impostazioni privacy